Serbatoi per prodotti chimici

L’industria moderna è alle prese ogni giorno con una molteplicità di sfide non solo durante la lavorazione delle materie prime ma anche quando deve gestire lo stoccaggio di prodotti chimici poiché ciò comporta potenziali rischi per le persone e per l’ambiente. Evitare i pericoli e rendere lo stoccaggio completamente sicuro è possibile grazie ai serbatoi della linea Industria di Telcom.

serbatoio per prodotti chimici industria in plastica puglia

Aquarius Industria

I serbatoi della linea INDUSTRIA sono realizzati con polimeri in colore neutro additivati per resistere ai raggi U.V. La loro particolare colorazione ed il loro spessore li rende idonei al contenimento di prodotti chimici diversi dall’acqua. Sono riciclabili al 100%, garantiti per l’assenza di cadmio e destinati all’installazione fuori terra.

Telcom S.p.A. certifica l’idoneità del serbatoio Serie Industria a contenere il prodotto chimico di cui è stata fornita la Scheda Tecnica.

Vaso di espansione

Il vaso di espansione rappresenta una componente fondamentale che garantisce il buon funzionamente dell’impianto di riscaldamento. Si tratta di un serbatoio la cui funzione è quella di compensare la dilatazione dell’acqua che si riscalda, evitando lo scoppio dell’impianto stesso.

vaso si espansione per impianti di riscaldamento in plastica puglia

Vaso di espansione di tipo aperto per applicazione negli impianti di riscaldamento

Il vaso di espansione permette all’acqua che si espande in fase di riscaldamento di trovare libero sfogo senza arrecare danni all’impianto. Infatti, passando da ca.15°C a ca.90°C, il volume dell’acqua aumenta di circa il 4% ed il vaso di espansione, con una capacità sufficiente, interviene compensando tale esubero di volume.

Tali sistemi, definiti impianti a vaso di espansione aperto, sono in uso presso gli edifici dotati di riscaldamento centralizzato. Qui l’espansione dell’acqua è posta in comunicazione con l’atmosfera tramite un tubo di sfiato ed il volume è compensato in una o più vasche poste nel punto più alto dell’impianto, collegate alla caldaia mediante un tubo a monte della pompa di circolazione. L’altezza del vaso di espansione determina di conseguenza il battente idrostatico all’ingresso di dette pompe. Il vaso di espansione è collegato all’acquedotto mediante una valvola a galleggiante per consentire il reintegro dell’acqua evaporata nel vaso stesso o dispersa lungo il circuito. Il livello minimo dell’acqua è determinato dalla valvola a galleggiante (impianto freddo e spento).

Il livello massimo corrisponde al livello di attacco del tubo di troppo pieno (impianto alla massima temperatura di esercizio). Se il vaso è sottodimensionato, ogni variazione della temperatura provoca fuoriuscita di acqua che deve essere reintegrata e pertanto adeguatamente trattata.

Scarica il catalogo completo